Dizionario di arte e filosofia

Camera oscura

Il principio della camera oscura è conosciuto sin dall’antichità greca. Originariamente essa era data da una stanza buia in cui, da un piccolissimo foto praticato in una delle pareti, entrava un’immagine che andava a proiettarsi sulla parete di fronte.

Nel 1685 il monaco Johann Zahn realizzò la prima camera oscura portatile tipo reflex, in cui cioè l’immagine, che nelle camere oscure semplici risultava capovolta, viene raddrizzaa per via di uno specchio inclinato.


torna al Dizionario